Letteratura, cinema e guerra civile spagnola

Per chi suona la campana

"Per chi suona la campana" è il noto romanzo di Ernest Hemingway, pubblicato nel 1940, dedicato alla guerra  civile spagnola. 

Ernest Hemingway a fianco dei miliziani repubblicani

Il racconto segue le vicende di un personaggio probabilmente fittizio, il quale può essere interpretato come un alter ego dello stesso Hemingway, il quale prese parte come corrispondente giornalistico alla guerra civile spagnola, aderendo allo schieramento repubblicano. 

Lo scopo principale dell' autore è quello di denunciare le atrocità della guerra, ma non si può dimenticare che il libro vede la luce quando ormai le ombre cupe del nazismo sono calate sull'Europa. 

Nell'intreccio narratico, Robert Jordan, un uomo proveniente dagli Stati Uniti, giunge in Spagna per combattere a fianco dell' esercito repubblicano: Jordan è un esperto in demolizioni ed esplosivi. Ha il compito di far esplodere un ponte strategico per le operazioni dei i franchisti. Ma accanto agli aspetti storici si dipana anche la vicenda amorosa tra il protagonista e una donna di nome Maria psicologicamente distrutta a causa delle violenze subite da parte delle truppe nazionaliste quando esse hanno conquistato il suo villaggio: un passaggio particolarmente cruento è la descrizione della fucilazione dei genitori di Maria. 

Il romanzo ebbe immediatamene una trasposzione cinematografica che lo rese molto celebre e che andrebbe inquadrata nel pieno contesto della seconda guerra mondiale. Nel momento in cui il film, con tra i protagonisti delle star dell'epoca come Gary Cooper e Ingrid Bergman, viene prodotto da Hollywood gli Stati Uniti sono ormai in guerra con la Germania nazista e alleati dell'URSS.

Solo tenendo presente questa chiave di lettura si può comprendere come l'industria cinematografica statunitesne si trovi a produrre quest'opera cinematografica.